Come posso aderire ad una delle offerte luce e/o gas di Omnia Energia?

Per aderire ad una delle offerte Omnia Energia, basta chiamare il numero verde 800 98 44 55 oppure compilare il modulo online di richiesta informazioni. Un nostro consulente le illustrerà nel dettaglio le offerte e le proporrà la tariffa più adatta alle sue esigenze dopo un’analisi del suo fabbisogno energetico.

Come faccio a passare la mia fornitura ad Omnia Energia?

Per passare ad Omnia Energia è sufficiente sottoscrivere la Proposta di contratto di fornitura. In poco tempo Omnia Energia provvederà, in modo gratuito, a procedere in nome e per conto del Cliente finale, a sottoscrivere la comunicazione di recesso dal precedente fornitore di energia elettrica.

Il passaggio al mercato libero non comporta alcun intervento sugli impianti, né la sostituzione del contatore.

Cos’è il mercato libero dell’energia?

Secondo quanto previsto dall’Unione europea, da alcuni anni in Italia, come nel resto dei Paesi del continente, ogni consumatore domestico e non domestico può liberamente decidere da quale venditore e a quali condizioni acquistare energia elettrica e gas per le necessità della propria abitazione.

Chi esercita questo diritto entra nel cosiddetto “mercato libero”, dove è il cliente a decidere quale venditore o tipo di contratto scegliere e quando eventualmente cambiarli selezionando un’offerta che ritiene più interessante e conveniente. Si tratta di una scelta volontaria, che non prevede alcun obbligo.

Al cliente finale che non esercita questa scelta o che è impossibilitato a farlo, saranno applicate le condizioni economiche e contrattuali regolate dall’Autorità.

Per maggiori informazioni sulle condizioni regolate dall’autorità è possibile consultare i seguenti link:
www.autorita.energia.it/atlante/it/gas/capitolo_1/elenco_domande_paragrafo_2.htm
www.autorita.energia.it/atlante/it/elettricita/capitolo_1/elenco_domande_paragrafo_2.htm

Cos’è la Tutela SIMILE?

La Tutela SIMILE è una particolare tipologia di contratto di fornitura di energia elettrica di durata di 12 mesi non rinnovabile. Tale contratto, pur basandosi sul mercato libero, è composto da condizioni contrattuali definite dall’Autorità, obbligatorie ed omogenee per tutti i venditori. Le condizioni economiche saranno analoghe a quelle del servizio di Maggior Tutela ma con la riduzione di un bonus una tantum – qualora il contratto perduri per tutti i 12 mesi – diverso da fornitore a fornitore, che verrà applicato nella prima bolletta. Per tale ragione le offerte di Tutela SIMILE saranno facilmente confrontabili tra loro e con il servizio di Maggior Tutela.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il seguente link:
www.autorita.energia.it/atlante/it/elettricita/capitolo_1/elenco_domande_paragrafo_4.htm

Da che cosa è formato il costo della fornitura di energia elettrica? Ovvero, che cosa si paga con la bolletta?

Il costo del servizio di fornitura di elettricità è formato da quattro componenti principali:
– spesa per la materia energia;
– spesa per il trasporto e la gestione del contatore;
– spesa per oneri di sistema;
– totale imposte e IVA.

Per maggiori informazioni consulti il seguente link:
www.autorita.energia.it/atlante/it/elettricita/capitolo_2/elenco_domande_paragrafo_1.htm

Da che cosa è costituito il prezzo della fornitura di gas? Ovvero, che cosa si paga con la bolletta?

Il prezzo della fornitura di gas è costituito dalle seguenti voci di spesa:
– spesa per la materia gas naturale (comprende gli importi fatturati relativamente alle diverse attività svolte dal venditore per l’acquisto della materia prima);
– spesa per il trasporto e la gestione del contatore (comprende gli importi fatturati per le diverse attività che consentono ai venditori di consegnare ai clienti finali il gas naturale);
– spesa per oneri di sistema (comprende gli importi destinati alla copertura di costi relativi ad attività di interesse generale per il sistema gas che vengono pagati da tutti i clienti finali).
– imposte (Comprende le voci relative all’imposta di consumo, l’addizionale regionale e l’Imposta sul Valore Aggiunto – I.V.A.).

Per maggiori informazioni consulti il seguente link:
www.autorita.energia.it/atlante/it/gas/capitolo_2/elenco_domande_paragrafo_1.htm

Che cos’è il bonus sulla bolletta elettrica?

E’ uno strumento introdotto dal Governo e reso operativo dall’Autorità per l’energia con la collaborazione dei Comuni, per garantire alle famiglie in condizione di disagio economico e alle famiglie numerose un risparmio sulla spesa per l’energia elettrica. Il bonus elettrico è previsto anche per i casi di disagio fisico, cioè per i casi in cui una grave malattia costringa all’utilizzo di apparecchiature elettromedicali indispensabili per il mantenimento in vita.

Per maggiori informazioni consulti il seguente link:

www.autorita.energia.it/atlante/it/elettricita/capitolo_2/elenco_domande_paragrafo_2.htm

 

Chi ha diritto al bonus sociale gas?

Il bonus può essere richiesto da tutti i clienti domestici che utilizzano gas naturale con un contratto di fornitura diretto o con un impianto condominiale, se in presenza di un indicatore ISEE:

Quanto costa pagare in ritardo la bolletta?

Se un cliente con contratto a condizioni regolate dall’Autorità (servizio di tutela), paga la bolletta dopo la scadenza indicata, il venditore può chiedergli gli interessi di mora, per i giorni di ritardo, a un tasso pari al tasso di riferimento fissato dalla Banca Centrale Europea (BCE) aumentato del 3,5%.
Se, per esempio, il tasso di riferimento è al 2%, il tasso di mora che può essere applicato ai clienti morosi sarà del 5,5% annuo. Il venditore può richiedere anche il pagamento delle sole spese postali per l’invio del sollecito.

Se il cliente è un buon pagatore (cioè ha pagato le bollette entro la scadenza nell’ultimo biennio), per i primi 10 giorni di ritardo deve pagare solo il tasso di interesse legale.
Al cliente che paga in ritardo possono essere richieste anche le spese postali per l’eventuale sollecito di pagamento.
Tutto questo se le bollette gli sono state inviate al recapito da lui indicato.
Se un cliente con un contratto nel mercato libero paga dopo la scadenza indicata sulla bolletta stessa, il venditore può chiedere solo gli interessi di mora e le spese eventualmente previsti dal contratto

Per maggiori informazioni consulta il seguente link:

www.autorita.energia.it/atlante/it/gas/capitolo_6/elenco_domande_paragrafo_4.htm

 

Che cos’è la voltura?

E’ la variazione della titolarità di una fornitura da un cliente ad un altro con il medesimo venditore con il quale è possibile negoziare anche nuove condizioni contrattuali, senza interruzione dell’erogazione di energia elettrica e di gas.

Per maggiori informazioni consulta il seguente link:

www.autorita.energia.it/atlante/it/elettricita/capitolo_3/elenco_domande_paragrafo_5.htm

 

 

Che cos’è il subentro?

Il subentro, a differenza della voltura, è l’attivazione della fornitura da parte di un nuovo cliente e con qualsiasi società di vendita in seguito alla cessazione del contratto da parte del precedente cliente, che ha richiesto anche la disattivazione del contatore.

Per maggiori informazioni consulta il seguente link:

www.autorita.energia.it/atlante/it/elettricita/capitolo_3/elenco_domande_paragrafo_5.htm

 

Dove posso trovare maggiori informazioni sul settore dell’energia elettrica e gas sul web?

Per maggiori informazioni è possibile visione le risposte alle domande dei consumatori per i settori dell’energia elettrica e gas ai seguenti link del sito dell’AEEGSI:

https://www.autorita.energia.it/atlante/index.htm

http://www.sportelloperilconsumatore.it/